Per migliorare la tua esperienza qui consigliamo di aggiornare il tuo browser.
 
fiagop

NEWS


GIORNATA MONDIALE CONTRO IL CANCRO INFANTILE 2022

GIORNATA MONDIALE CONTRO IL CANCRO INFANTILE 2022

15 febbraio 2022 - Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile Le iniziative italiane a cura di FIAGOP, con il patrocinio AIEOP

Roma, febbraio 2022 – Il 15 febbraio si celebra nel mondo l’International Childhood Cancer Day – ICCD, la Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile, un momento globale per sensibilizzare le Istituzioni e l’opinione pubblica sui tumori infantili e per esprimere sostegno a bambini e adolescenti con il cancro, ai guariti, alle famiglie, e loro caregivers. Con questa Giornata si promuovono temi e sfide rilevanti per il cancro infantile, per sottolineare l’impatto che la malattia ha sulla società nel suo complesso, ribadendo la necessità di garantire un accesso più equo al trattamento e alla cura per tutti i bambini e ragazzi malati, ovunque nel mondo.
Nonostante gli straordinari progressi compiuti dalla ricerca clinica negli ultimi decenni, purtroppo, il cancro infantile continua a essere la principale causa di morte correlata ad una malattia non trasmissibile nei bambini dopo il primo anno di vita: ogni tre minuti, nel mondo, un bambino o un ragazzo muore.

“Questo può e deve cambiare. L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per il cancro infantile mira a migliorare i risultati per i bambini malati di cancro in tutto il mondo. L'obiettivo è dare a tutti i bambini malati di cancro la migliore possibilità di sopravvivere, di vivere una vita piena e abbondante e di vivere e morire senza soffrire. Lavorando oltre i confini, i settori e le discipline, possiamo creare un futuro migliore per i bambini malati di cancro. Dei circa 400.000 bambini e ragazzi diagnosticati con il cancro ogni anno, la maggior parte vive in Paesi a basso e medio reddito. Per loro, il trattamento è spesso non disponibile o inaccessibile. Solo circa Il 20-30% di quei bambini sopravvive, rispetto a oltre l'80% nei paesi ad alto reddito. Le disuguaglianze sono comuni nel cancro infantile. I bambini a basso reddito spesso non sono in grado di accedere alle cure. Alcuni bambini possono soffrire in modo sproporzionato a lungo termine effetti collaterali e subire discriminazioni. Possiamo livellare queste disuguaglianze. Ogni bambino con il cancro merita cure migliori.” Così Arcangelo Prete, Presidente AIEOP.

La Giornata è stata istituita dall’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità e in particolare l’evento annuale, così come è celebrato attualmente, è promosso da Childhood Cancer International (CCI), la rete globale di 176 associazioni di genitori attiva in 93 paesi e 5 continenti, la più grande rete esistente nel mondo a supporto dei pazienti con il cancro pediatrico e i loro familiari. FIAGOP ne è uno dei membri fondatori.

“FIAGOP crede che i diritti fondamentali per tutti i bambini e ragazzi con diagnosi di cancro includano: Il diritto alla diagnosi precoce e corretta; il diritto di accedere a medicinali essenziali salvavita; il diritto a trattamenti medici appropriati e di qualità; Il diritto alle necessarie attività di follow-up per i guariti; il diritto all’oblio. Inoltre, se la guarigione non è raggiungibile, ogni bambino e ragazzo ha il diritto di sperimentare una morte senza dolore. Sebbene sia una cosa inconcepibile in un Paese avanzato come l'Italia, dove particolare attenzione è posta alle cure palliative, la realtà scioccante per la maggior parte delle nazioni a basso reddito medio è che i bambini affetti da cancro moriranno senza alcuna assistenza o gestione del dolore.” Angelo Ricci – Presidente FIAGOP

In occasione della Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile la federazione FIAGOP, che rappresenta, sul piano nazionale, la comunità italiana di 30 associazioni di genitori di bambini e ragazzi oncoematologici, malati e guariti, darà vita a tre iniziative di sensibilizzazione, con il patrocinio di AIEOP, Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica, e, nello specifico:

Martedì 15 febbraio promuove la quarta edizione di “Diamo radici alla speranza, piantiamo un melograno”. Le associazioni metteranno a dimora piante di melograno – Punica granatum - in molti paesi e città, un’attività green per seminare germogli di solidarietà per l’oncoematologia pediatrica. Ove possibile, nel rispetto delle attuali norme anti Covid, i volontari organizzeranno piccole cerimonie presso ospedali, giardini pubblici, scuole, alla presenza dei pazienti e delle loro famiglie, dei medici e del personale sanitario, in collaborazione con rappresentanti delle istituzioni, stakeholders a vario titolo vicini alla causa. Sui melograni fiorirà un anticipo di primavera: i rami si vestiranno di messaggi di speranza e vicinanza dedicati a tutti i bambini che hanno contratto il cancro, in ogni parte del mondo, e di amore nel ricordo di chi ha perso la sua battaglia. Per partecipare “da casa” basta un pizzico di fantasia, possiamo scattare un selfie solidale accanto ad un melograno oppure al suo frutto, da condividere sui social utilizzando l’hashtag #DiamoRadiciAllaSperanza.
“Piantiamo melograni per celebrare la vita oltre la malattia, perché il melograno rappresenta energia vitale, è legato a simbolismi tutti positivi. Il suo frutto, la melagrana, con l'insieme dei suoi chicchi ben rappresenta l'unione che si instaura tra medici, pazienti, famiglie, ed associazioni per dare vita ad un’alleanza terapeutica indispensabile nel percorso di cura e riabilitazione, un’alleanza che deve trovare un riscontro nell’industria farmaceutica”, sostiene Ricci.
Durante le iniziative i volontari delle associazioni distribuiranno un nastrino dorato - Gold Ribbon – simbolo universale della lotta al cancro infantile, sotto forma di un piccolo tatuaggio rimovibile. Un nastro dal colore prezioso perché preziosi sono i nostri bambini e il loro futuro. Chi lo indossa riconosce apertamente la loro forza, il loro coraggio, la loro resilienza.
Dal 15 al 28 febbraio promuove “Ti voglio una sacca di bene”, iniziativa dedicata alla donazione di sangue e piastrine che le associazioni organizzano presso i principali centri trasfusionali degli ospedali di riferimento. In Italia, ogni anno si ammalano di leucemia o tumore circa 1400 bambini e 800 adolescenti. Il bambino leucemico, come quello in terapia per un tumore, è a rischio di infezioni per abbassamento dei globuli bianchi, ma soprattutto di emorragie per abbassamento delle piastrine e gravi anemie. Si rendono allora necessarie trasfusioni di sangue, che deve quindi essere sempre disponibile. Il sangue è un dono prezioso nei momenti più difficili delle terapie oncologiche, per questo Fiagop invita a partecipare agli appuntamenti sul territorio e a donare con regolarità affinché le scorte necessarie siano sempre disponibili. Presso i centri trasfusionali coinvolti saranno disponibili le cartoline “Ti voglio una sacca di bene” con cui scattare un selfie da condividere sui social preferiti utilizzando gli hashtag #unasaccadibene, #iodono #FIAGOP.

Infine, FIAGOP invita ad aderire all’iniziativa internazionale #throughourhands, lanciata sul sito istituzionale della Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile, che pone l’accento sulla necessità urgente di migliorare le percentuali di guarigione nei paesi a basso reddito. Collegandoci al sito www.iccd.care sapremo come lasciare l’impronta della “nostra” mano in difesa dei diritti di tutti i pazienti pediatrici che si ammalano di cancro in ogni parte della terra: il diritto a una tempestiva diagnosi con l’accesso alle cure più avanzate.

Per ulteriori informazioni sulla Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile e per conoscere tutti gli appuntamenti in Italia c’è il sito: www.giornatamondialecancroinfantile.it

#Giornatamondialecancroinfantile #FIAGOP #ICCD2022 #CUREALL #DiamoRadiciallaSperanza
#piantiamounmelograno #iodono #unasaccadibene #throughourhands #ThroughYourHands
--------------------------------
Ufficio stampa FIAGOP:

+39 339 4723845

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

Roma - Intervento di Angelo Ricci al Forum istituzionale del Gruppo “La salute un bene da difendere un diritto da promuovere” sul tema della migrazione sanitaria ai tempi del covid.

La salute un bene da difendere un diritto da promuovere

Giovedì 16 dicembre dalle ore 10,30, potete seguire in diretta sulla pagina Facebook, il Forum istituzionale "La migrazione sanitaria ai tempi del COVID-19", promosso dal nostro gruppo "La salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere".
Interverrà Angelo Ricci, il presidente Fiagop Onlus portando il punto di vista dell'oncologia pediatrica.
Un evento di rilievo nazionale per la valutazione e il dibattito sulle politiche sanitarie in ambito oncologico.

Due i focus del Forum istituzionale:

  • Presentazione dell’indagine qualitativa sul tema della migrazione sanitaria messa a punto dal Gruppo che ha coinvolto Associazioni, Commissione tecnico - scientifica
  • Consegna dei riconoscimenti della terza edizione del Cancer Policy Award, il premio alla buona politica in Sanità.

https://www.facebook.com/salutebenedadifendere/posts/4619139191537872

Ricerca indipendente sui tumori pediatrici:

quattro corse solidali finanziano interamente i cinque progetti Fight Kids Cancer 2021.

Premiazione Io Corro Per Loro 2021

Totale successo. Tutti e cinque i progetti di ricerca del bando europeo Fight Kids Cancer 2021 sono stati interamente finanziati attraverso la raccolta di 3.446.500 Euro, frutto delle corse solidali promosse dalle associazioni di genitori e pazienti: Imagine For Margo – Francia, Fondatioun Kriibskrank Kanner – Lussemburgo, Kick Cancer Foundation – Belgio, e FIAGOP per l’Italia.

I cinque progetti finanziati dalle corse solidali mirano ad offrire migliori opportunità di trattamento a bambini e ragazzi colpiti da alcune delle forme tumorali per le quali al momento le risposte terapeutiche non sono soddisfacenti: il sarcoma di Ewing multimetastatico alla diagnosi, il linfoma non-Hodgkin pediatrico a cellule B recidivato e refrattario, il neuroblastoma ad alto rischio e il medulloblastoma.

Roma, 20 novembre 2021 – Nel mese di settembre si sono svolte in Francia, Belgio, Lussemburgo e Italia quattro corse solidali per raccogliere fondi destinati a finanziare la ricerca indipendente sul cancro pediatrico attraverso le donazioni giunte sulle pagine di raccolta degli iscritti. A promuoverle quattro associazioni: Imagine For Margo – Francia, Fondatioun Kriibskrank Kanner – Lussemburgo, Kick Cancer Foundation – Belgio, e FIAGOP per l’Italia, che domenica 26 è scesa in pista all’Idroscalo di Milano con la prima edizione di “Io Corro per Loro – Bambini senza Cancro”, portando il contributo italiano a questo importante progetto europeo.

FIAGOP ha destinato alla ricerca più di 130.000 Euro. “Un risultato ragguardevole, considerato che siamo alla nostra prima edizione, il che ci incoraggia e ci sprona a metterci subito all’opera per lavorare all’edizione 2022. Lo abbiamo raggiunto grazie alla straordinaria energia delle associazioni federate, la collaborazione attiva di AIEOP, ed al sostegno del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, che da subito ha creduto nel progetto. Tutti i costi organizzativi sono stati coperti da specifiche donazioni di generosi partners, in particolare ESSELUNGA. Questo ci ha permesso di destinare alla ricerca l’intero importo delle donazioni raccolte tramite il sito della corsa” – dichiara Angelo Ricci, Presidente.

FIAGOP invita tutti i portatori di interesse a consultare il nuovo bando Fight Kids Cancer 2022 all’indirizzo https://www.esf.org/funding-programmes/fight-kids-cancer-2021-2022-call-for-proposals/. Scadenze: 30 novembre 2021 (expression of interest) e 1 aprile 2022 (full proposal).
Il programma “Fight Kids Cancer” mira a sostenere iniziative di ricerca pan-europee innovative nel campo del cancro pediatrico. Il bando è volto a superare la mancanza strutturale di ricerca dedicata ai tumori pediatrici, assicurando risorse ricorrenti per i migliori progetti di ricerca europei ogni anno, nonché a promuovere legami di lavoro più stretti tra i ricercatori di base e clinici. È sostenuto da rappresentanti dei genitori e dei pazienti, in collaborazione con la ESF – European Science Foundation - e validato da un comitato di esperti scientifici internazionali di riconosciuta competenza: Peter Adamson, Ségolène Aymé, Andrew Pearson, Anne Rios. Ha come obiettivo quello di produrre nuove terapie più sicure, efficaci, e meno tossiche, e nuovi trattamenti specifici per i bambini e ragazzi che presentano anomalie genetiche, al fine di aumentare il tasso di sopravvivenza, migliorare la qualità di vita durante e dopo le cure, e di migliorare le conoscenze sulle possibili cause dei tumori pediatrici e la resistenza alle terapie.

I cinque progetti finanziati sono:

  • Studio clinico REGO – INTER – EWING Lo scopo di questo studio clinico è quello di studiare l'efficacia di un nuovo farmaco - regorafenib - in combinazione con la chemioterapia tradizionale per i bambini con sarcoma di Ewing multimetastatico alla diagnosi, al fine di migliorare la loro prognosi, che è attualmente molto scarsa in caso di ricaduta.
  • Programma REGO – GLO – BNHL Questo programma creerà una piattaforma globale unica per gli studi clinici precoci nel linfoma non-Hodgkin pediatrico a cellule B recidivato e refrattario (NHL) per identificare rapidamente e rendere disponibili i nuovi trattamenti più promettenti per i bambini con questo cancro a prognosi infausta.
  • Progetto COMBALK L'obiettivo di questo programma è quello di identificare nuovi trattamenti per i bambini con neuroblastoma ad alto rischio per i quali Lorlatinib, usato come trattamento di prima linea per l'alterazione del gene ALK, non funziona (12-15% dei pazienti).
  • Programma CARBEMED Questo programma propone una nuova strategia di trattamento per il medulloblastoma. Lo studio combina un nuovo farmaco col trattamento cellulare immunoterapico chiamato CAR-T. L'obiettivo è quello di superare il meccanismo di resistenza alle terapie nel medulloblastoma e migliorare l'efficacia del trattamento senza gli effetti collaterali degli approcci attuali.
  • Programma BEACON – BIO Questo programma di collaborazione internazionale mira a trovare nuovi approcci terapeutici per trattare il neuroblastoma ad alto rischio. Più di un paziente su due ha una ricaduta dopo il trattamento di prima linea; è quindi necessario sviluppare terapie combinate più efficaci attraverso una migliore comprensione della biologia del tumore e identificando gruppi di pazienti secondo le loro specificità molecolari.

SU RAI3 alle ore 10.25 circa.

Spaziolibero - Rai Parlamento

Spaziolibero - Rai Parlamento

Oggi - giovedì 11 novembre il programma Spaziolibero - Rai Parlamento ci dedica un ampio servizio!
Ospite in studio Angelo Ricci, intervistato da Annamaria Baccarelli, regia di Raffaele Genovese.

RaiParlamento - Spaziolibero - Rai per il Sociale - Fiagop Onlus - CONI - AIEOP Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica

il video è disponibile sul sito della RAI

AIEOP incontra FIAGOP

Gli adolescenti con tumore in Italia

Il 3 ottobre, nell'ambito del XLVI Congresso Nazionale dell' Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica AIEOP, si è svolto l'incontro annuale AIEOP incontra FIAGOP.

Nel simposio sugli adolescenti e giovani adulti con tumore è stato presentato il video “I nostri ragazzi, i nostri progetti”, realizzato con le parole e i sorrisi dei ragazzi di Aviano, Bari, Bologna, Catania, Lecce, Milano, Monza, Padova, Pisa, Roma, Torino.

https://www.youtube.com/watch?v=BpiW5_pBwzI

Gli adolescenti con tumore in Italia

FIAGOP al CONVEGNO NAZIONALE AIL “CURARE è PRENDERSI CURA”.

Roma, 1 - 2 OTTOBRE 2021

Convegno AIL 2021

Il primo ottobre, il presidente Fiagop, Angelo Ricci è intervenuto alla tavola rotonda promossa da AIL ASSOCIAZIONE ITALIANA CONTRO LEUCEMIE LINFOMI E MIELOMA " IL CONTRIBUTO DELLE ASSOCIAZIONI DEL TERZO SETTORE PER RIPENSARE LA SANITA' DEL PAESE" per portare il pensiero delle associazioni dei genitori e guariti oncoematologia pediatrica.

http://www.vita.it/it/article/2021/10/01/sociosanitario-il-governo-accetti-la-sfida-della-coprogettazione/160599/

convegno_ail_2021.pdf

IO CORRO PER LORO - Bambini senza cancro

Raccolta fondi per la ricerca nel corso del “settembre d’oro” dell’oncoematologia pediatrica - Accendi d’oro – accendi la Speranza

IO CORRO PER LORO - Bambini senza cancro

Domenica 26 settembre 2021, FIAGOP ha promosso la prima edizione italiana della corsa "Io Corro per Loro - bambini senza cancro", con l'obiettivo di raccogliere fondi per accelerare la ricerca sui tumori pediatrici attraverso il sostegno al bando europeo di ricerca Fight Kids Cancer.
La pioggia battente non ha scoraggiato gli organizzatori ed i partecipanti che hanno aperto la gara solidale con il lancio delle bolle di sapone, un gesto simbolico rivolto al cielo nel ricordo di tutti i bambini ed i ragazzi che hanno perso la loro battaglia contro il cancro.

La prima edizione di Io Corro per Loro si è svolta con il patrocinio e la collaborazione attiva di AIEOP – Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica, e del CONIComitato Olimpico Nazionale Italiano.
Il patrocinio del Consiglio della Regione Lombardia, del CUS – Centro Universitario Sportivo Italiano Milano.

Nel corso dell'evento ci sono stati collegamenti in streaming con le altre corse europee, che si sono svolte con la stessa finalità in Belgio, Francia e Città di Lussemburgo, promosse dalle associazioni di genitori in rete con FIAGOP, e con le corsette "connesse" che si sono svolte in altre città in Italia.
Tutte le donazioni raccolte da FIAGOP sono devolute alla ricerca, nessun euro è stato utilizzato per l’organizzazione dell’evento, reso possibile grazie al sostegno di Esselunga e di altri Partners.

Per venire incontro alle richieste da parte di molti sostenitori si potrà continuare a donare sul sito fino al 31 ottobre 2021.

Per ulteriori informazioni iocorroperloro.it.
Il bambino sul palco è Riccardo, vincitore della prima edizione di Io Corro per Loro. Appena ha tagliato il traguardo ha detto "Mi sono molto emozionato perché ho corso per i bambini malati", lanciando così un bellissimo messaggio di vicinanza e solidarietà rivolto ai suoi coetanei in lotta con la malattia.

TOKYO 2020: Barbie va alle Olimpiadi con la Nazionale

Al via l’asta benefica per FIAGOP

Le 3 Barbie One of a Kind, vengono messe all’asta su Charity Stars per supportare la FIAGOP, la federazione che con le sue associate lavora ogni giorno per garantire ai bambini malati di tumore e leucemia il diritto alla salute e alla buona qualità di vita e assicurare alle loro famiglie il sostegno necessario. L’asta è attiva su:
https://www.charitystars.com/collection/io-corro-per-loro-it

Il CONI supporta l’associazione amplificandone in particolare l’evento «Io corro per loro – Bambini senza cancro» previsto a Milano il 26 settembre 2021 e in modalità connessa in tutta Italia, e destinato a sostenere la ricerca scientifica.
www.iocorroperloro.it

Barbie va alle Olimpiadi con la Nazionale

Digitalvis 2020

Back To Top